Brainlab Elements Image Fusion

Table of Contents

Asegúrese de que selecciona la versión de software correcta. Para ello, seleccione el logotipo de Brainlab, que está situado en la esquina inferior derecha de la aplicación correspondiente.

Introduzione

Informazioni di carattere generale

Image Fusion consente di co-registrare un minimo di due set di immagini. È possibile fondere le stesse modalità o due modalità diverse (es., TC, RMN, PET, SPECT). È possibile l’utilizzo di Image Fusion all’interno di procedure diverse (ad esempio quando si usa il software Cranial o Spine).

Dopo che i due set di immagini si sono fusi, possono essere visualizzati simultaneamente. Tutto il contenuto pianificato (es.: oggetti e traiettorie) definito in un set di immagini risulta visibile in qualsiasi altro set di immagini fuso.

Image Fusion propone una rete di fusione basata su regole di appaiamento predefinite. Per ulteriori informazioni contattare Brainlab.

Image Fusion utilizza un algoritmo per fondere i set di immagini selezionati. L’algoritmo abbina due set di immagini che hanno strutture anatomiche comuni al fine di ottenere risultati di fusione ottimali. I due set di immagini devono condividere un’area anatomica comune.

La fusione automatica delle immagini è indicata per la maggior parte delle combinazioni di modalità, con alcune eccezioni (es.: set di immagini a ultrasuoni). In caso di modalità non supportate, la posizione originaria di scansione (es.: fotogramma di riferimento) è disponibile per impostazione predefinita. Sono possibili delle regolazioni manuali.

Fusione rigida e deformazione elastica

Le inaccuratezze della fusione rigida possono essere provocate dalla distorsione all’interno di uno dei set di immagini o dalle diverse posizioni del paziente in più set di immagini. È possibile correggere la distorsione usando Distortion Correction Cranial all’interno delle procedure craniche e correggere le diverse posizioni del paziente mediante Curvature Correction Spine per le procedure spinali. Per trasferire i dati della pianificazione preoperatoria alle situazioni intraoperatorie dei pazienti nell’ambito degli scenari cranici, è possibile utilizzare Virtual iMRI Cranial. Applicando una di queste funzioni, viene generato un nuovo set di immagini tramite un algoritmo di registrazione deformabile (deformazione elastica).

Per definizione, una deformazione elastica non è uniforme per l’intero volume. Ciò può comportare, potenzialmente, una deformazione accurata nella propria area di interesse, ma inaccurata in un’altra parte del cervello o della colonna vertebrale.

È opportuno verificare attentamente il nuovo set di immagini generato, considerando l’intero volume dell’immagine. Gli strumenti di verifica disponibili nell’applicazione sono descritti nelle sezioni seguenti.

Disponibilità della deformazione

La deformazione è opzionale e dipende dalla licenza e dalla configurazione del sistema. Per ulteriori informazioni, contattare l’assistenza Brainlab.

Revisione dei set di immagini

Esaminare sempre i set di immagini selezionati per la fusione. Tanto migliore è la qualità e la risoluzione delle immagini, quanto migliore è il risultato della fusione.

Art. n. 60917-73IT

Fecha de publicación: 2019-03-14