Fibertracking

Make sure you choose the correct software version by selecting the Brainlab logo in the bottom corner of the corresponding software

Introduzione

Informazioni di carattere generale

Fibertracking consente di rilevare le strutture delle fibre in una specifica regione di interesse, in base alle immagini RMN pesate in diffusione. È possibile inoltre convertire i fasci di fibre in oggetti 3D da utilizzare per ulteriore pianificazione.

Per utilizzare Fibertracking, caricare un set di dati DTI nel piano di trattamento in uso.



Informazioni di base su Fibertracking

Fibertracking si basa sulla misurazione dell’anisotropia di diffusione nel cervello utilizzando le immagini pesate in diffusione (dati DTI) acquisite in varie direzioni. Il software Fibertracking calcola quindi la direzione di diffusione lungo le potenziali fibre di materia bianca per l’intero volume di dati. Collegando una serie di punti, la fibra viene ricostruita come linea.

Dati DTI

Fibertracking utilizza un servizio in esecuzione in background (DTI Preprocessing Performer) per rilevare e pre-elaborare automaticamente i dati DTI validi. Il software converte i dati in uno studio DTI contenente le mappe B0, ADC ed FA (colorate) dei set di immagini preregistrati e il tensore di diffusione richiesto per Fibertracking. Lo studio DTI può essere selezionato da Patient Selection (fare riferimento al Manuale d’uso del software, Content Manager/Patient Selection).

Visualizzazione Fibertracking

La direzione della diffusione dell’acqua lungo le potenziali fibre di materia bianca viene calcolata per l’intero volume di dati. Il software Fibertracking mostra la direzione di ciascuna fibra in base a un codice cromatico, in cui determinati colori rappresentano una particolare direzione. In altri termini, queste mappe a colori (convenzione neurologica) forniscono informazioni sulla direzione della diffusione dell’acqua lungo le potenziali fibre all’interno delle slice.

Colori delle fibre

Le fibre multicolore vengono colorate in base alla seguente convenzione:

Colore delle fibre

Direzione di diffusione

Rosso

Sinistra-destra

Verde

Anteriore-posteriore

Blu

Testa-piedi

Pre-elaborazione DTI

Il calcolo di un campo del tensore di diffusione dal set di dati DTI e il calcolo dell’ADC e delle mappe di anisotropia frazionaria si basano su metodi e algoritmi già sottoposti a revisione paritaria e già pubblicati:

  1. Le Bihan D, Mangin JF, Poupon C, Clark CA, Pappata S, Molko N, Chabriat H. Diffusion tensor imaging: concepts and applications. J Magn Reson Imaging 2001;13(4):534-546.

  2. Masutani Y, Aoki S, Abe O, Hayashi N, Otomo K. MR diffusion tensor imaging: recent advance and new techniques for diffusion tensor visualization. Eur J Radiol 2003;46(1):53-66.

Algoritmo Fibertracking

Fibertracking si basa sull’algoritmo FACT (fiber assignment by continuous tracing, assegnazione delle fibre tramite rilevamento continuo), il quale è stato inizialmente pubblicato da Mori, et al. in 2002 (Mori S, van Zijl PC. Fiber tracking: principles and strategies – A technical review. NMR Biomed 2002;15(7-8):468-480).

Cautela
Cautela
Art. n. 60917-64IT

Date of publication: 2018-06-07